Preserved lemon and rosemary bread

 

long rising homemade bread

As I claimed several times, I would love to fully master the art of baking, for the pleasure of its smell and for the joy of seeing the dough rise in the oven. Contrary to what might be thought, Montreal has a very good number of wonderful bakeries, and among my favorites there is a small bakery, come winter or summer, there is always a big line up. A few months ago, during a beautiful sunny Saturday morning, I went there to get just some croissants (because the diet always starts the day after). As usual, I came back home with a lot more… Everything was scrumptious, but I felt in love with a preserved lemon and rosemary “ciabatta”. It’s hard to tell what happened at the first bites as soon as I tasted the mixture of those flavors… Lost in love, a few days after, I decided to make that bread on my own, but giving it a different consistency, I would say more rustic with a thicker crust. That experiment has been repeated until “my pregnant belly” was able to stand in front of the oven… Finally, today I managed to share the recipe with you. With a pleasure after several weeks of inevitable absence I will share my recipe  at  Angie’s, I missed to many FF parties!

5.0 from 6 reviews
Preserved lemon and rosemary bread (long rising)
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Author:
: Bread
Ingredients
  • 700 gr. of bread flour (Manitoba)
  • 120 gr. of semolina
  • ½ teaspoon of maple syrup (or honey)
  • 5 gr. of fresh yeast
  • 400 ml. of water
  • 2 teaspoons of salt
  • 5-6 small preserved lemons (or 2 large)
  • 3 sprigs of rosemary
Instructions
  1. Start by preparing the yeast mixture by mixing the fresh yeast with 250 ml. of warm water until the yeast is well dissolved;
  2. Add in 500 gr. of bread flour, mix well, cover with plastic paper and let it stand for 5-6 hours;
  3. Drain the lemons, cut them into small pieces, wash and separate the rosemary sprigs, set aside;
  4. Take the yeast (it will have some air bubbles), add the remaining flour, the semolina, the syrup, the preserved lemons and the rosemary;
  5. Dissolve the salt in the remaining water, add to the mixture, form a ball of dough (the dough it will be quite wet, don’t be tempted to add more flour) place it on a lightly floured surface and knead the dough for about 5-7 minutes making the "folds";
  6. Let rest the dough covered with a cloth for 30 minutes;
  7. Remove the dough from the bowl, cover and let it rise far from airstream (an ideally place could be the oven tuned off) for 3 hours;
  8. Preheat the oven to 200 °, give the bread the shape you like the best, and cook for 20 minutes, then decrease the temperature to 180° and keep baking for 25-30 minutes more.
 

Pain maison aux citrons confits et au romarin

pain au citrons confits

J’ai répété plusieurs fois que j’aimerais parfaitement maîtriser l’art de la boulangerie, pour le plaisir de l’odeur du pain et de le voir se lever dans le four tous les jours. À Montréal, la compétition est remarquable et il y a de magnifiques boulangeries, ce qui est exceptionnel en Amérique du Nord.   Parmi mes préférées, il y a une petite boulangerie, où hiver comme été, il y a toujours la queue. Il y a quelques mois, un beau samedi matin ensoleillé, je suis allée chercher des croissants. Je suis rentrée chez moi avec beaucoup plus de choses que les croissants… Tout était magnifique, mais mon coup de cœur fut un petit pain au citron confit et au romarin. Je suis tombée amoureuse de ce mélange de saveurs à la première bouchée, si bien que quelques jours plus tard, j’ai décidé de le faire moi-même, en lui donnant une consistance différente, plus rustique, avec une croûte plus épaisse. À partir de ce jour-là, je l’ai préparé plusieurs fois, pendant mes rares moments libres. Finalement, je réussis à partager la recette avec vous.

5.0 from 6 reviews
Pain aux citrons confits et romarin (longue levée)
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Author:
: Pains maison
Ingredients
  • 700 farine à pain
  • 120 gr. de remoulage de semoule de blé dur
  • ½ cuillère à table de sirop d’érable (ou miel)
  • 5 gr. de levure fraiche
  • 400 ml d’eau
  • 2 cuillères à thé de sel
  • 5-6 petits citrons confits (ou 2 grands)
  • 3 branches de romarin
Instructions
  1. Commencez par préparer le levain en mélangeant la levure fraiche avec 250 ml. d’eau tiède, jusqu’à ce que la levure soit bien dissoute;
  2. Ajoutez-y 500 gr. de farine à pain, mélangez bien, couvrez avec une pellicule en plastique et laissez reposer 5-6 heures ;
  3. Égouttez les citrons, coupez-les en petits morceaux, lavez et séparez les brins de romarin, réservez ;
  4. Prenez le levain (où se seront formé des bulles d’air), ajoutez-y la farine à pain restante, le remoulage de semoule, le sirop, les citrons et le romarin ;
  5. Faites dissoudre le sel dans l’eau qui reste, ajoutez-la au mélange, formez comme une boule de pâte (même si le pétrissage est assez humide) posez-la sur une surface légèrement farinée et faites « le pliage » en pressant délicatement pour en faire un petit carré ;
  6. Pliez chaque côté vers le milieu pour refaire une boule. Refaites le pliage encore 2 fois, puis faites reposer la pâte couverte par un torchon encore 30 minutes ;
  7. Retournez-la et reposez-la dans le bol, couvrez et réservez loin d’un courant d’air (ça pourrait être dans le four éteint) pendant 3 heures ;
  8. Préchauffez le four à 200°, donnez-lui la forme que vous aimez le plus, et cuisez 20 minutes, puis baissez le four à 180° et cuisez encore 25-30 minutes.
 

Pane ai limoni confits e rosmarino (luna lievitazione)

pane al limone confit e rosmarino

5.0 from 6 reviews
Pane ai limoni confits e rosmarino (lunga lievitazione)
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Author:
Ingredients
  • 700 pane di farina (Manitoba)
  • 120 gr. semola rimacinata
  • ½ cucchiaino di sciroppo d'acero (o miele)
  • 5 gr. di lievito di birra fresco
  • 400 ml di acqua
  • 2 cucchiaini di sale
  • 5-6 piccoli limoni confit (o 2 grandi)
  • 3 rametti di rosmarino
Instructions
  1. Iniziate preparando "il lievitino"mescolando il lievito fresco con 250 ml. di acqua tiepida fino a quando il lievito sarà ben sciolto;
  2. Aggiungete 500 gr. di farina di manitoba, mescolate bene e coprite con della pellicola trasparente e lasciare riposare 5-6 ore;
  3. Scolate i limoni, tagliateli a pezzetti, lavate e spezzettate il rosmarino (meglio solo gli aghi), tenere da parte;
  4. Prendete il lievito (dove si saranno formate dell bollicine d'aria), aggiungetelo all'impasto preparato, aggiungete la farina che resta, i limoni confit, lo sciroppo e il rosmarino;
  5. Sciogliete il sale nell' acqua rimasta, aggiungetela al mix, formate una palla di impasto (l' impasto risulterà abbastanza bagnato) posizionatelo su una superficie leggermente infarinata e eseguite "le pieghe" e cercate di formare un piccolo quadrato di pasta;
  6. Piegate ogni lato verso il centro, poi cercate di ricreare una palla d'impasto. Ripetete ancora 2 volte, poi fate riposare il pane al limone confit e rosmarino per altri 30 minuti;
  7. Mettete l'impasto in una ciotola, coprite e lasciatelo riposare lontano da correnti d'aria (ad esempio il frigo spento) per 3 ore;
  8. Preriscaldate il forno a 200 °, dategli la forma che più vi piace, fate cuocere 20 minuti, poi abbassate il forno a 180 gradi e fate cuocere ancora per 25-30..

lemon and rosemary bread

48 thoughts on “Preserved lemon and rosemary bread

  1. In questo istante sto cercando con il naso il profumo di questo pane, con la mente ne immagino il sapore … sia la mattina a colazione con qualcosa di dolce spalmato sopra … che durante la giornata verso una nota più salata.
    Aspetta che i limoni sull’albero diventino maturi e vedi come li sistemo a dovere … alcuni finiranno sicuro in qualche barattolo … per poi raggiungere presto un impasto lievitato!!!
    Brava la mia fornaia-mamma :)

    1. Ah Martina s c’é qualcuno che può mettere i limoni nel barattolo quella sei tu! A me piacciono così tanto che ho pensato spesso di farli, purtroppo i limoni non sono il frutto tipico del Canada… quindi mi accontento di comprarli già fatti! Un bacione e grazie per essere passata, é sempre un piacere!

  2. Oh ma che meraviglia! Io amo la ciabatta, il pane con la crosta croccante e mille buchi , ma soprattutto amo i pani aromatici. Questo sembra particolarmente invitante, e l’abbinamento tra limoni confit e rosmarino dev’essere delizioso !! Baciotti

  3. Margherita, that bread is simply beautiful, the combination of preserved lemons and rosemary has my tastebuds dancing. What a beautiful loaf to bring to the party. I too have missed so many FF’s I need to join the party again. Hope you and the little one are well.

    1. Thanks a lot my dear Suzanne… the combo is amazing, I need to buy a new jar of preserved lemons as soon as possible to make this bread again… The little one and I are doing great… just a little bit of tiredness, but it is part of the game, I guess!

  4. Your bread looks scrumptious Margy! I am completely enchanted by the combination of lemon and rosemary and when I move into my new house, I will try to make it! Have a wonderful weekend! :-)

  5. Limone e rosmarino…quale aroma deve avere questo pane!! Anche io non sono esperta di panificazione, dopo i vari esperimenti per Molino Grassi mi sono un po’ fermata, colpa anche del caldo, ma mi è rimasta la voglia di infornare di nuovo, di vedere crescere le mie pagnottine, di gustare i tempi lunghi del pane. Spero di riuscirci, presto, intanto ammiro il tuo!
    Un abbraccio!

    1. Dopo pochi giorni che avevo partorito ho detto a mio marito “avrei una gran voglia di fare il pane…” credo che non mi abbia neppure risposto… a volte penso che non siamo persone normali… cmq se mai ti avanzassero “5 minuti” questa combinazione di sapori é veramente degna di nota… un abbraccio a te cara Alice, a presto!

  6. Wow, what a beautiful combination of flavours in this loaf Margherita! It must smell and taste so beautiful. I’m keen to master the art of bread making too… but my first attempt at a sourdough starter was a complete flop. Time to try again, I think!

    1. I killed my sourdough last year… that’s way I’m using fresh yeast. But I would love to try again in the next future…. maybe when breastfeeding time will be over… taking care of 2 babies at the same time it is too much : )! Thanks lot for your comment!

  7. mia carissima Margherita, finalmente torniamo anche noi fra le tue pagine (che sono decisamente fra le nostre preferite)! che in casa nostra si ami panificare non è un segreto, il nostro “pane quotidiano” è rappresentato da una pagnotta al farro integrale a lievitazione naturale (il nostro adorato “Giorgino” che riposa in frigorifero…) ma questo pane!! Io non ho mai assaggiato i limoni confit, sebbene mi riprometta sempre di prepararli, ma l’idea di un pane così particolare che li contenga e che contenga anche le olive mi stuzzica parecchio:-) dammi il tempo di recuperarli e mi metto all’opera…

    1. Ma ben ritrovate!!! É sempre un piacere avervi qui fra le mie righe… davvero non hai mai assaggiato i limoni confit? Devi assolutamente rimediare… sono sicura che non ti fermerai al pane! Limoni ed olive credo potrebbe essere un’altra accoppiata vincente… spero che ci possiate provare davvero, sarebbe un onore utilizzare “giorgino” in una mia ricetta!

  8. Ma sai che di pane con il imone ne ho sentito parlare da poco quando sono stata al corso di panificazione, Giorilli lo ha deccantato come uno tra i sapori più buoni in assoluto…e io ovviamente sto meditando di provare a farlo ;)
    Poi se mi dai la conferma anche tu, vuol dire che devo mettermi a impastare al più presto!

    1. Sono sicura che se la combinazione limone-rosmarino capitasse in uno dei tuoi magnifici pani, il risultato sarebbe superlativo!Non che voglia paragonare la mia opinione a quella di Giorilli, ma ti assicuro che il sapore é davvero straordinario!

  9. I limoni confit? oddio si è accesa una lampadina nella mia testa e tra la descrizione dei profumi del rosmarino e le magnifiche foto, mi sembra quasi di poterlo assaggiare il tuo pane… credo debba essere divinamente buono….
    Vi mando un caro abbraccio Marghe… spero di sentirti presto:*

    1. Lo era, lo era eccome… tutte le volte che l’ho fatto é finito in un baleno. Prima avevo la scusa che ero incinta… adesso che scusa posso trovare?!?!

  10. carissima Margy: della dieta che inizia sempre il giorno dopo io sono una eterna sostenitrice! :D ora poi… è come se il domani non arrivasse mai… nonostante le sgridate, il mio lievello di ghiottoneria è alto e intoccabile!!
    Se poi ci mettiamo pure la mia passione per il pane…eh..vogliamoci male dai!! :D
    insomma qst filone che già appare così bello e buono, diventa irresistibile e particolarissimo grazie al rosmarino e ai limoni confit (che ovviamente mi mancano, ma adesso cerco come rimediare!).
    Mi ispira? No, direi che mi ha già rapito!! Completamente e senza scampo!
    Buona settimana mia cara neo mamma <3

    1. Elena se tu sapessi quanta pasta e quanto pane ho mangiato in gravidanza…. mio marito mi guardava come se fossi un aliena! Qui in nord America sono abituati a taglie ben più grandi delle nostre, quindi per il mio dottore il mio peso era sempre ok. Sono sicura che se fossi stata in Italia mi avrebbero ammazzato!!! Cmq i limoni confit non possono mancarti all’appello… in un modo o nell’altro devi provarli!

  11. Marghe, il rosmarino l’ho messo dentro un pane che devo ancora pubblicare ma l’idea dei limoni confit quanto super bella è? Ha ragione Manu sopra di me, Giorilli ne aveva parlato al corso che abbiamo seguito insieme e mi si era accesa la lampadina… e adesso qui sale un odorino solo dallo schermo, figurati a farlo per davvero! :-)
    Questi sono i profumi che sanno stupire, a cui affezionarsi, inaspettati, che si legano a momenti e periodi speciali… come quello tutto nuovo che stai vivendo, in cui i giorni sono fette da annusare e poi mangiare… anche perchè servono energie, no? ;-)

    1. Si, hai perfettamente ragione. Il sapore é speciale esattamente come il momento che sto vivendo, così speciale che mi gira la testa solo a pensarci!
      Mi auguro quindi che dopo il rosmarino sia la volta del limone, fa un po’ ridere che sia io a dirlo, ma Giorilli ha ragione!

  12. Questo pane mi farebbe impazzire. Amo i limoni e quelli confit sono una delizia che pochissime volte sono riuscita ad avere in casa, perché non sempre ho trovato i limoni giusti.
    Adoro questa ricetta….

    1. Grazie mille Rebecka… io non li ho mai preparati, perché come dicevo, non sono proprio una cosa tipica del Canada. Quindi mi accontento di comprarli già fatti, e devo dire che ne ho trovati di buonissimi. Li ho sempre utilizzati nella carne, nel pane sono stati una vera e propria rivelazione! Grazie mille per essere venuta a trovarmi, mi fa davvero piacere!

  13. Amo il profumo del pane appena sfornato, soprattutto se preparato con le proprie mani. Mi riporta indietro nel tempo, quando vedevo mia nonna e mia mamma prepararlo insieme. Io qui l’ho visto con i limoni e solo una volta l’ho assaggiato. Ammetto che il profumo ed il sapore è buonissimo. Sicuramente come il tuo! Ti abbraccio forte

    1. Io sono convinta che sia il profumo del pane a fregarti nel 99% dei casi… cerco di non prepararlo spesso, ma questo era troppo buono per rimandare! Un bacione grande, a presto!

  14. I can very much relate to wanting to learn the art of baking. I have started to try, but have such a long way to go. Your bread looks so beautiful, and I can imagine that the combination of lemon and rosemary is incredible! Thank you for sharing your recipe.

    1. Bread it is just the matter of having time, I guess… and when you start, you never end! Thanks a lot to you too for being here and for your kind comment!

  15. Hello Margy! It’s so nice to see a post from you! I’m not very good on baking breads, but I love eating it :D Especially when it’s so fresh! I can imagine what the awesome was smell!
    Have a great week!

    1. Thanks a lot Mila… I gave birth 2 months ago, so I am quite busy right now… I would love having more time to post more often and visit your blogs guys, but the little one requires a lot energies and time! I hope it will be better in the next coming months!Thanks a lot for being here, and I’m sure you are an amazing baker!

  16. Chissà che profumino incredibile che avrà questo pane….è bellissimo e ci fa troppa voglia di provarlo!!! Che invidia le boulangerie, chissà com’è che da noi non prendono piede :(
    Grazie per aver condiviso questa ricetta magnifica con noi, ne faremo tesoro e intanto te ne freghiamo un po’ per colazione^^
    Bacioni!!

  17. E’ da un bel po’ che ho i limoni confit nel vasetto che mi guardano e che mi chiedono perché li ho invasettati se poi non sapevo che farne: ecco qua, risolto! Grazie, sei un genio :)
    Un bacio!

    1. Li hai fatti tu??? No Tatiana, devi provare a fare questo pane allora… soddisfazione al 100%! Se poi il pane non ti ispira, ti consiglio di utilizzarli per il pollo… viene buonissimo!

  18. Io adoro il pane al rosmarino. I limoni confit? Beh devo dire che quelli mi mancano, ma cercherò di rimediare al più presto. Il tuo pane comunque sembra davvero molto invitante!

  19. Wonderful sounding combination, I am very impressed that you are baking bread with an 8 month old. How did you prepare the preserved lemons before including them in the bread? I usually wash the rinds several times and remove any white from them…is that necessary? I would be afraid the bread would be too salty otherwise.

    1. Hallo Liz! My baby is actually turned 2 months old 3 days ago! I bought the preserved lemons that I used here, and I didn’t wash them, just drain a little bit, so I would say that removing the white and wash the rind is not necessary… Let me know if you make it!Thanks a lot for your comment!

  20. Margherita, I am impressed! With a new born to care, you are coming up with one delectable baking after another. I will add this recipe to my list of things to make with preserved lemons (which at this point, I have not made preserved lemon yet). ;)

    1. I hope you will give it a try! Thanks a lot Fae… I’m trying to do my best, but it is not easy… I wish I could have more time to come and visit your blogs guys more often!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

: