Almond butter dip

Burro di mandorle fatto in casa

french version english version italian version (faire défiler/scorrere in basso /scroll down)

Whenever you want to prepare something with almonds, walnuts, hazelnutsElena’s blog is an incredible resource of good recipes and original ideas. I do not know how many recipes I have noted hoping to make them very soon. Finally today, prompted by the desire of realizing something fast (but very yummy!) I made an almond butter reinterpreting her pecan butter recipe to make my raw vegetables appetizing.

Ingredients:

150 gr. of almonds • 2 tablespoons of honey (for me maple syrup) • ½ lemon juice + ½ orange juice • ½ shallot very finely chopped • 1 tablespoon of mustard • salt and pepper. To serve with: carrots, cucumber, celery, radishes…

  • Reheat the almonds in a pan for 5 minutes;
  • Pour them in a blender while still hot and grind them into powder;
  • After a few minutes the almonds will start to become oily, continue to mix until they become a cream;
  • Put almond cream with honey (maple syrup) and mix;
  • Add remaining ingredients, salt and pepper to taste;
  • Wash the vegetables and cut them into sticks;
  • Serve your almond dip with vegetables.
  • If you have leftovers, store the almond butter dip in the fridge for a few days.

Trempette de beurre d’amandes et légumes croquants

beurre d'amandes

Quand on a envie de préparer une recette avec des amandes, des noix, des noisettes… le blog de Elena est une ressource incroyable de bonnes idées. Je ne sais pas combien j’en ai noté avec l’espoir de les réaliser bientôt.
Et comme aujourd’hui, l’envie m’a prise de réaliser une gourmandise en vitesse, j’ai réinterprété  sa recette du beurre de noix de pécan pour réaliser un beurre d’amandes salé pour ajouter de la saveur à mes légumes.

Ingrédients :

150 gr. d’amandes • 2 cuillères à table de miel (pour moi sirop d’érable) • le jus de 1/2 citron + ½ orange • ½ échalote très finement hachée • 1 cuillère à table de moutarde • sel et poivre
Pour accompagner : carottes, concombre, céleri, radis.

  • Faites réchauffer les amandes dans une poêle pendant 5 minutes ;
  • Versez-les encore chaudes dans un mixeur et réduisez-les en poudre ;
  • Après quelques minutes, les amandes commenceront à devenir huileuses, continuez à les mixer jusqu’à ce qu’elles soient devenues une crème ;
  • Mettez la crème d’amandes avec le miel (sirop d’érable) et mélangez ;
  • Ajoutez les autres ingrédients, sel et poivre selon votre goût ;
  • Lavez les légumes et coupez-les en bâtons ;
  • Servez votre trempette d’amandes avec les légumes.
  • Si vous avez des restes, conservez-les au frigo pendant quelques jours.

Burro di mandorle in versione salata

almond butter  dip

Ingredienti:

150 gr. di mandorle • 2 cucchiai di sciroppo d’acero (o miele) • il succo di ½ limone + ½ arancia • ½ scalogno finemente tritato • 1 cucchiaio di senape • sale e pepe
Per accompagnare: carote, cetrioli, sedano, ravanelli.

  • Riscaldate le mandorle in una padella per 5 minuti;
  • Versatele ancora calde in un frullatore e riducetele in polvere;
  • Dopo 1-2 minuti, le mandorle iniziano a diventare oleose, continuate a mescolare fino a farle diventare una crema;
  • Mescolate la crema di mandorle con lo sciroppo d’acero e mescolate;
  • Aggiungete tutti gli altri ingredienti e condite con sale e pepe secondo il vostro gusto;
  • Lavate le verdure e tagliatele a bastoncini;
  • Servite il vostro dip di mandorle con le verdurine.
  • In caso di avanzi, il burro salato di mandorle si conserva per diversi giorni.

18 thoughts on “Almond butter dip

  1. A dir poco geniale! Ottima proposta (adoro le salsine rigorosamente non stracariche di grassi) e corro anche a vedere il blog che hai citato!
    Un bacio :)

    1. Ma poi velocissima Tatiana, la definirei una ricetta furba!!! Il blog che ho citato lo conosci molto bene, ne sono sicura! Grazie della visita, é sempre un piacere!

  2. Oh sì, anche io avevo visto la ricetta di Elena…e me la sono segnata!! L’ho trovata geniale…e mi piace molto anche la tua reinterpretazione…così adesso ne ho due da provare! :-)

    1. Dolce e salato… bisogna sempre provarle tutte, non é vero??? Un bacione e grazie per il tuo commento…

    1. Does my dip have your approval??? I hope yes.. you know, for me you are the indisputable queen of the dips!!! Thanks a lot for being here Elaine!

  3. Questa è un’ idea che mi piace…..io di solito penso sempre alle cose dolci, forse è una predisposizione! Invece tu riesci a trasformare un semplice ingrediente in qualcosa di accattivante! Buon primo maggio Margherita! Un abbraccio!

    1. Wow che bel complimento!!! Grazie mille Gabila, buon 1°maggio a te… chissà che meraviglia deve essere all’Elba!

  4. Noto con piacere le carote crude da intingere nel burro di mandorle: se c’è una cosa che mi piace da morire e che faccio spesso è proprio questa e a volte anche con il tahin…sembra strano ma, quanto si sposano bene con la verdura cruda??? Adesso che abbiamo anche le noci pecan (non smetteremo mai di ringraziarti) possiamo provare sia l’uno che l’altro. Un abbraccio grande, conserviamo gelosamente lo sciroppo d’acero (io temo così tanto di sprecarlo da non volerlo quasi aprire…) Marta

    1. Da brava toscana sono una che intingerebbe tutto quello che é crudo nell’olio d’oliva… ammetto che nel caso di questo burro di mandorle l’eccezione l’ho fatta volentieri!!! Le noci pecan…. spero siano ancora buone!!! Apritelo questo sciroppo che sono curiosissima del vostro parare! Un bacio a voi e buon we lungo!

  5. mi piace tanto questa tua versione Margy, finalmente mi sono presa tutto il tempo per leggermela bene e ad ogni rilettura mi piace di più! :D
    mi manca come sempre lo sciroppo d’acero, che ogni volta mi incuriosice tantissimo. Mi metto alla ricerca. adesso non ho più scuse!
    Grazie per esserti affidata ad una mia ricetta e esseti fatta ispirare <3

    1. Elena grazie a te per tutta l’ispirazione che ci metti! Leggerti é come fare ricerca in continuazione! Un bacione e buon we!

  6. Quando vedo qualcosa di morbido e setoso dentro un vasetto, guardo sempre incuriosita! Se poi l’ispirazione viene da blogger speciali come Elena e tu ci metti il tuo tocco, allora il primo istinto è non solo preparare un mega pinzimonio ma anche tagliare un’intera pagnotta di pane! :-) A proposito di mandorle, le ho mangiate salate ieri, per un aperitivo che devo assolutamente replicare… che buone anche quando non incontrano i dolci!

  7. E certo che lo conosco, è proprio Elena “lei”!!! Però mi piace da matti che vi sia questo “passaggio di ricette” che poi vengono prese, adattate, talvolta modificate… insomma, è un network di golosità che da un blog all’altro fa nascere ogni giorno qualcosa di nuovo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.