Scones- the best recipe

french version english version italian version ( scroll down)

Scones, in my opinion, are among the easiest recipes to make on your own, I would say most gain with the least pain. These single-serving “cakes” from Scotland are made with very a few ingredients, flour, butter and cream … but they have the great advantage of being enriched with anything. The perfect rule for the perfect English tea, wants scones to be served with jam and salted butter in the afternoon. I’ve added lemon zest in the dough, served with Greek yogurt for a brunch with some friends. I do not know if the English would appreciate my free interpretation of these scones, but frankly ….Let’s bring these scones at Angie’s, I’m sure the will all appreciate even though is a little bit out of the ordinary!

Ingredients (for 8 scones):

260 gr. of flour • 90 gr. of butter, cut into pieces • 2  tablespoons of cane sugar • 250 ml. of cream (liquid) • 1 ½ teaspoon of baking powder • 1 teaspoon of lemon zest • a good pinch of salt

  • Preheat the oven at 200° and line a baking tray with parchment paper, set aside;
  • Mix the flour with the baking powder and salt;
  • Add the sugar and butter, mixing with your hands until the kneading has the consistency of coarse crumbs;
  • Pour the cream  into the flour mixture, and then add the lemon zest. Mix well until you obtain a homogeneous kneading;
  • Roll out dough to a thickness of 3-4 cm, with a pastry blender or a cup cut the dough to obtain the scones;
  • Place the  scones in the baking tray and cook them for about 12-14 minutes;
  • Serve with jam and yogurt (or sour cream).

Scones- la meilleure recette

Les scones, à mon avis, sont parmi les recettes les plus faciles à faire. Très peu d’efforts pour un grand résultat. Ces petits “gâteaux” originaires de l’Écosse sont préparés à la base avec des ingrédients très simples, farine, beurre et crème… mais ils ont le grand avantage de pouvoir être enrichis avec n’importe quoi. On les mange généralement avec de la confiture et du beurre salé à l’heure du thé. Moi, je les ai préparés en ajoutant de la zeste de citron à l’occasion d’un brunch, et servis avec du yaourt grec, je ne sais pas si un Anglais aurait apprécié mon interprétation, mais franchement….

Ingrédients pour 8 scones:

260 gr. de farine • 90 gr. de beurre coupé en des • 2 cuillères à table de sucre de canne • 250 ml de crème 35% (liquide) • 1 cuillère à thé de poudre à pâte • 1 cuillère à thé de zeste de citron • 1 bonne pincée de sel

  • Préchauffez le four à 200° et tapissez un plat à rôtir avec du papier parchemin, réservez;
  • Mélangez la farine avec la levure et le sel;
  • Ajoutez le sucre et le beurre, en mélangeant avec vos mains jusqu’à ce que le pétrissage ait la consistance de grosses miettes;
  • Ajoutez la crème dans le mélange de farine et puis le zeste de citron. Mélangez bien pour obtenir un pétrissage homogène;
  • Étalez la pâte d’une épaisseur de 3-4 cm, avec un coupe-pâte ou une tasse formez les scones;
  • Mettez les scones  dans le plat à rôtir et cuisez-les environ 12-14 minutes;
  • Servez avec de la confiture et du yaourt (ou de la crème fraîche)

Scones – la ricetta migliore

Ingredienti per 8 scones:

260 gr. di farina • 90 gr. di burro tagliato a cubetti • 2 cucchiai di zucchero di canna • 250 ml di panna liquida • 1 cucchiaio di lievito • 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata • un buon pizzico di sale

  • Preriscaldate il forno a 200 gradi e rivestite di una teglia con carta da forno, tenete da parte;
  • Mescolate la farina con il lievito e il sale;
  • Aggiungete lo zucchero e il burro a tocchetti, mescolando con le mani fino a quando l’impasto non avrà la consistenza di grosse briciole;
  • Aggiungete la panna e poi la buccia di limone. Mescolate bene per ottenere un impasto omogeneo;
  • Stendete pasta di uno spessore di 3-4 cm, con un coppa pasta o una tazza tagliate i vostri scones;
  • Mettete gli scones in teglia e cuoceteli per circa 12-14 minuti;
  • Serviteli con marmellata e yogurt (o panna acida).

38 thoughts on “Scones- the best recipe

  1. Il est vrai que les scones sont faciles à faire, mais la recette est, je trouve, compliquée. En effet, après avoir pu goûter différents scones je peux t’assurer que trouver la bonne recette de vrais scones n’est pas une mince à faire ^^
    En tout cas je salive devant des scones aux fraises !

  2. Oh, Margy, these scones are so beautiful. Strawberries and cream is really a perfect combo. Gorgeous photos as always. Happy FF and thanks for joining today. Enjoy your weekend. xx

  3. Marghe siamo con te nella spirale degli scones…troppo vero che un impasto così immediato e semplice nasconde una marea di soddisfazioni grazie alla libertà di farcitura e arricchimento della base! Anche noi ogni tanto cediamo ad un paio di infornate creative ^ ^! Colazione, té formale, dopocena casuale, dove li metti sono a loro agio, se poi li presenti su piattini così deliziosi, del colore delle fragole che li riempiono, con il bianco spumoso dello yogurt accanto e immortalati dal tuo occhio artistico allora resistere diventa un peccato (quest’ultima frase sembra uno spot ^__* però è super vero!!) e noi allunghiamo le mani!

  4. J’aurai bien voulu en avoir ce matin pour mon petit-déjeuner, Margherita, ils ont l’air bien appétissants en tout cas :) Peut-être un jour. Passe un bon dimanche!

  5. oh, gli scones! Sono un modo meraviglioso di fare colazione! Inoltre sono velocissimi…spesso la mattina ci capita di impastarli al volo, infornarli per 15 minuti (nei quali prepariamo il tè) e voilà, ancora caldi sono pronti per essere spalmati di burro e marmellata per la mamma, burro di mandorle per me. In inghilterra so che li servono con la grassissima (e sicuramente buona, anche se non sono un’amante della panna) clotted cream. Però con lo yogurt, e con la frutta nell’impasto mai provati! Ultimamente sul nostro balcone crescono tante deliziose fragole rossissime e presto avremo tre giorni di vacanza a disposizione per colazioni lente e goderci questi panini!

  6. Tu pensa, è una ricetta facile facile eppure io non li ho mai fatti nè assaggiati… è come quando si viaggia in posti lontani e magari non si è stati in quelli più vicino casa! Morale della favola: meno male che Marghe mi ricorda che alcuni cibi non vanno trascurati o rimandati e possono stupire! :-)

    (le fragole le ho “tuffate” in un qualcosa di morbido che so già ti farà sorridere… non svelo altro, intanto vado a prendere… ehm, delle coppette!)

  7. I love scones too! I agree, that they are one of the easiest… but I wouldn’t have agreed a few years ago! They seemed so daunting, until I tried it for the first time! Now I LOVE making them! Love that you added strawberries to them… they look and probably taste FANTASTIC!

    1. Thanks a lot Dini!…. you’re right, as soon you start making (and eating them)you cannot stop!

  8. These look quite delicious! I’m going to have to try these at some point, as my first attempt at scones (with self-rising flour) fell kind of flat.

    1. I’m not that experienced with self-rising flour… the only thin I can tell you is that even in my case, the scones didn’t rise that much. They have to be quite thick… maybe you made the dough too much thin??? Btw, thanks a lot for being here!

  9. Mangiato uno scone (uno ed uno solo) per la prima volta quest’anno in terra d’Albione, e anche se non era un granché ho subito capito che erano dolci fatti per me, semplici, schietti, che non promettono nulla che non possano offrire.
    Me ne sono innamorata, eppure non li ho mai riproposti.. e ora me ne hai messa una gran voglia!!

    1. Naaaaa tu che mi passi dai limoni in conserva al pan di spagna senza battere ciglio??? Non ci credo! Devi rimediare!!!

    1. Donc, ça veut dire que j’ai bien réussi?!? ;) Merci beaucoup, tu es toujours trop gentile!

  10. Io arrivo sempre come un treno in ritardo, sulla ricetta e sugli scones…figurati che non li ho mai infornati! Ma che sono un po’ strana questo l’avevi intuio no?
    Ma ho capito bene che li posso fare anche in versione salata?

    1. Ma figurati se sei in ritardo tu stiamo freschi…. sono sicura che se mai “varcheranno la porta del tuo forno” usciranno bellissimi e profumatissimi! Per la versione salata via libera… qui si trovano spesso nei vari caffè, spesso sono previste feta ed erbe aromatiche! Grazie mille per essere passata, sempre un gran piacere!

  11. Margherita ma se tu mi presenti gli scones in un piattino così carino io mi innamoro ancor più di questa ricetta facile e veloce che tanto amo sia in versione dolce che salata.

    1. Lo sapevo che il rosa di questo piattino ti avrebbe attirata Enrica! Pensa che l’ho pagato meno di un dollaro ad un mercatino… che soddisfazione!

  12. Le foto sono fantastiche Marghe… e gli scones? ecco, non li ho mai preparati, ho salvato un sacco di ricette, però con le fragole, mi si è accesa una lampadina… voglio provarli presto, intanto salvo tra i preferiti:) ti mando un bacione grande a te e pancino ♡

    1. Ah Simo, che bel complimento!!! Sono contenta che ti piacciano queste foto… e spero proprio che prima o poi tu ti conceda un paio di scones per una colazione o merenda come si deve! Un bacione grande!

  13. Love scones! Strawberry scones are even better, even though I haven’t tried them. But I’m sure they’re delicious, they sound and look delicious! Who can resist scones and strawberries? :-)

  14. Ciao Margherita, io in realtà ti seguo da un po’ e sai che il tuo blog è uno dei primi che ho conosciuto due anni fa quando ho aperto il mio?! Fino a pochissimo tempo fa ho guardato un video molto carino in cui ci sei tu su Fromages d’ici :) Non sono una stalker, giuro! Ma finalmente riesco a soffermarmi e venirti a trovarti, a scuola mi è sempre piaciuto il francese e leggerti in altre lingue mi stimola e diverte moltissimo. Gli scones mi riprometto sempre di farli e tu oggi mi hai fatto venir voglia di provarli, soprattutto guardando queste foto incantevoli ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.