Bean, Tuscan kale and cocoa creamy soup

bean and cocoa soup

french version english version italian version (SCROLL DOWN)

I was waiting to make this recipe for a long time, I waited the cold weather to come to prepare this bean, Tuscan kale and cocoa soup, which makes me almost look forward to winter (ok, I said almost). I spared the end of November to prepare suitcases and passports, finally after almost one year, we are going to Italy for two months. I cannot wait to see my family and friends so much that I think my heart will explode… I cannot wait to introduce my baby to all of them and to “show” my baby the country he comes from, despite his Canadian passport. Sometimes I think it is worth to leave a country just for the emotion you feel when you go back. I leave you with my bean, Tuscan kale and cocoa soup, a real coup du cur. I  am bringing this over to Angie’s for another amazing Friday party!

5.0 from 6 reviews
Bean, Tuscan kale and cocoa creamy soup
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Author:
: Soups
Ingredients
  • Kidney beans cooked
  • 1 leek, finely chopped
  • ⅘ black Tuscan kale leaves
  • 1 good tablespoon of unsweetened cocoa
  • ½ tablespoon of peanut butter
  • ½ tablespoon of cane sugar
  • about 1 liter of vegetable broth
  • 2-3 tablespoons of olive
  • salt and pepper
  • crème fraîche or Greek yoghurt to serve
Instructions
  1. With the vegetable mill reduce the kidney beans into a cream, leaving 2-3 tablespoons on the side;
  2. In a pot cook the chopped leek in the olive oil for 1-2 minutes;
  3. Reduce the heat and then add the cocoa and the peanut butter, stir;
  4. After a few seconds, add the bean cream and the broth, salt and pepper;
  5. Chop the leaves of the Tuscan kale coarsely, eliminating the hardest part, add into the soup and cook over a low heat until the Tuscan kale is tender;
  6. Serve the soup with some whole beans and a drizzle of olive oil, and if you like some crème fraîche or Greek yoghurt.
 

Crème de haricots, chou noir et cacao

bean and cocoa soup with kale

J’attendais de préparer cette recette depuis longtemps, j’attendais ces jours depuis encore plus longtemps. J’ai attendu que le froid arrive pour préparer cette crème de haricots, chou noir et cacao qui, quasiment, m’a donné envie de l’hiver (OK, j’ai dit quasiment). J’ai attendu fin novembre pour préparer valises et passeports, finalement après presque 1 an, on retourne en Italie pour 2 mois. J’ai tellement hâte de voir ma famille, mes amis que je pense que mon cœur explosera d’émotion. Je me languis de leur présenter mon bébé et de présenter à mon bébé le pays d’où il vient, malgré son passeport canadien. Parfois, je pense que ça vaut la peine de quitter un pays pour l’émotion d’y retourner. Je vous laisse avec ma crème de haricots, chou noir et cacao, un vrai coup du cœur.

5.0 from 6 reviews
Crème de haricots, chou noir et cacao
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Author:
: Soupes
Ingredients
  • Haricots rouges cuits
  • 1 poireau
  • ⅘ feuilles de chou noir
  • 1 bonne cuillère à table de cacao amer
  • ½ cuillère de beurre d’arachides
  • ½ cuillère à table de sucre de canne
  • Environ 1 l de bouillon végétal
  • 2-3 cuillères à table d’huile d’olive
  • sel et piment
Instructions
  1. Avec un moulin à légumes, réduisez en crème les haricots en laissant 2-3 cuillères à tables entières ;
  2. Dans une marmite, faites cuire le poireau haché avec l’huile d’olive pendant 1-2 minutes ;
  3. Baissez le feu, ajoutez-y le cacao et le beurre d’arachide en remuant ;
  4. Après quelques secondes, ajoutez la crème de haricots et le bouillon, sel et piment ;
  5. Hachez le chou noir en éliminant la partie plus dure, ajoutez-le à la soupe et laissez cuire, toujours à feu bas jusqu'à ce que le chou soit assez tendre ;
  6. Servez la soupe avec quelques haricots entiers et un filet d’huile d’olive, et si vous l’aimez de la crème fraiche par dessus.

Crema di fagioli rossi, cavolo nero e cacao

minestra di fagioli, cavolo nero e cacao

5.0 from 6 reviews
Crema di fagioli rossi, cavolo nero e cacao
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Author:
: Minestre
Ingredients
  • Fagioli rossi, già cotti porro
  • 1 porro, tritato finemente
  • ⅘ foglie di cavolo nero
  • 1 buon cucchiaio di cacao amaro
  • ½ cucchiaio di burro di arachidi
  • ½ cucchiaio di zucchero di canna (non dolcificato)
  • Circa 1 litro di brodo vegetale
  • 2-3 cucchiai di olio d'oliva
  • sale e pepe
  • Crème fraîche o yogurt greco per guarnire
Instructions
  1. Con un passaverdura riducete i fagioli in crema lasciandone da parte 2-3 cucchiai interi;
  2. In una pentola soffriggete il porro tritato con olio d'oliva per 1-2 minuti;
  3. Abbassate la fiamma, aggiungete il cacao e il burro di arachidi, mescolate;
  4. Dopo alcuni secondi, aggiungete la crema di fagioli e il brodo vegetale, salate e pepate;
  5. Tritare il cavolo nero grossolanamente, eliminando la parte più dura del gambo, aggiungetelo alla zuppa e fate cuocere, a fuoco basso fino a quando il cavolo non sarà tenero;
  6. Servite la zuppa con i fagioli rimasti interi e un filo di olio d'oliva, se vi piace aggiungete della crème fraîche o dell yogurt greco.

14 thoughts on “Bean, Tuscan kale and cocoa creamy soup

  1. Non ci posso nemmeno pensare a come dev’essere vivere tanto lontani dai propri affetti e per così lungo tempo, ma in effetti…sì…ci credo davvero che il ritorno alla fine sembri quasi il motivo di gioia per il quale si è partiti! E poi questa volta c’è l’ospite d’onore, il vostro principino… chi ha atteso tanto di poterlo conoscere impazzirà di gioia! :)
    Bella, tanto bella la tua zuppa alternativa, sì perché con il caco è davvero alternativa, nonostante sia cosciente che in alcuni piatti ci sta molto bene (ma per me che non lo adoro nemmeno nei dolci è una proposta davvero particolare): sai che quasi quasi ci provo? L’unica nota è che qui dalle mie parti il cavolo nero non si trova…..
    Un bacio!!!

    1. Ed io sono fortunata perché torno a casa spesso… quando sento storie di persone che non ci tornano da svariati anni mi sento morire… cmq si, questo ritorno é davvero speciale! p.s come fate a vivere senza cavolo nero?!?! ; )

  2. Margherita, How exciting to be visiting home, and to introduce your precious one to everyone! Have a great time and enjoy to the fullest. This Tuscan kale and ‘cocoa’ cream soup sounds so intriguing, especially with cocoa added. I can see why you were waiting for the cold weather to make it. Looking forward to reading about your trip and new recipes I’m sure you are bringing home. :)

  3. In Romania è rimasto il mio papà biologico (che a distanza di 33 anni si è ricordato di avere una figlia e cerca il ricongiungimento), gli 11 cugini che fino a due Natale fa ignoravo esistessero con rispettivi genitori (tutto il ramo paterno insomma) e le sorelle della mia adorata nonnina materna. Mia mamma è con me e viviamo a pochi minuti di distanza. Questo dovrebbe bastarmi ad attenuare il senso di vuoto che ogni tanto mi prende. Ma la verità è che ogni tanto casa mi manca proprio tanto, anche se la mia vita è qui. Non torno dal 2004 e non so esattamente quando tornerò, ma spero davvero sia presto, per respirare ancora i profumi che ricordo, per spadellare nella vecchia cucina di nonna dove io sono cresciuta, per vedere quei luoghi meravigliosi della mia infanzia e far conoscere alla principessina quella terra che è un po’ anche sua, se non altro per metà.
    Non oso nemmeno pensare come deve essere per te, che da casa ti separa un oceano, ma so quanto sono belli quei ritorni. Sono sempre un tuffo al cuore e questa volta con quella cosa in più che è meravigliosa e che renderà le feste ancroa più speciali.
    Le zuppe con il cavolo nero sono tra le più apprezzate e mangiate di casa ma questa tua versione mi incurioscisce davvero tantissimo. Da provare assolutamente

    1. Cara Rebecka, arrivo tardi, tardissimo a rispondere a questo tuo messaggio… ti chiedo scusa, ma ti assicuro che ho apprezzato tantissimo… il 2004… per contare quanti anni sono non bastano le dita delle due mani… quasi quasi mi vergogno per essermi lamentata di aver passato lontano da casa solo un anno. Spero che tu possa andare spadellare presto nella cucina di tua nonna. me lo auguro con tutto il cuore.

  4. Mi ispira tanto, Marghe! Io recentemente ho messo il cacao su dei tagliolini, ma dentro una zuppa calda deve dare un profumo incredibile! Mi stupisce e incuriosisce anche la presenza del burro di noccioline… vedrai cosa apparirà nel blog la prossima settimana! ;-)
    Buon soggiorno italiano in tre, ho visto il volo, l’accoglienza a Firenze e saperti felice trasmette felicità anche me, dandomi carica per iniziare dicembre, il mese delle feste in cui dovrebbe circolare più affetto… :-)

  5. Quanta curiosità mi hai suscitato con questa zuppa dagli ingredienti insoliti! Voglio proprio provarla, con quell’odore di noccioline… brava Marghe, ho visto le foto dell’aeroporto, che emozione!

  6. Margherita, devi sapere che io faccio la corte a questa zuppa dal giorno in cui l’hai pubblicata. Che poi io riesca a commentarla soltanto adesso, questa è colpa di una terribile influenza e della scadenza di impegni scolastici che mi hanno vista, in questi giorni, con il naso dentro ai libri (più o meno…). Cacao in una zuppa? Io te l’ho detto che mi piaci perché le tue ricette hanno sempre quel “quid” in più…il cavolo nero lo trovo con facilità, i porri sono sempre a casa e ho un vasetto di peanut butter biologico che aspetta di prendere parte alla festa di ingredienti che ci sono in questa zuppa!

  7. Non c’è nulla che non ami più delle zuppe, soprattutto in questo periodo dell’anno e la tua è incredibilmente curiosa! Una variante tutta da provare! Un abbraccio!

  8. Cara Marghe, chissà che bei giorni intensi e pieni di emozione questi tuoi primi giorni in Italia con Martino…conoscerà per la prima volta le sue radici italiane, che bello! Crescerà ricco di due culture, avrà due Paesi in cui sentirsi a casa e imparerà naturalmente due lingue…un po’ come è stato per me…la prima volta che mia madre mi portò in Giappone a farmi conoscere a tutti i parenti avevo quasi 1 anno, mi racconta ancora di quando i miei nonni scoppiarono in lacrime di gioia nell’abbracciarmi per la prima volta!
    Che buona questa zuppa, adoro il sapore del cavolo nero nelle zuppe…e nelle zuppe voi toscani siete imbattibili :)
    Un abbraccio grande!! E che bello a gennaio veniamo a conoscervi!
    L.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.