Sfouf

sfouf recipe -

french version english version italian version (scroll down)

Have you ever heard this word? It sounds cool, doesn’t it? Sfouf is nothing less than a Lebanese cake made with semolina and turmeric. It’s as good as it sounds. I recently tasted it here in Montreal in a nice cafe that bears its name, and I immediately loved it. You can imagine how surprised I was when I found out on the web that eggs were not among the ingredients and that the cake pan should be greased with tahini insted of butter… in a word, I loved it even more! Sfouf is a delicious cake, whose soft texture makes it a perfect breakfast pairing with a cup of coffee, but also for a sudden urge of afternoon cuddles …it’s Friday and time for parting, so let’s bring this cake over to Angie’s, I hope the folks there will like it!

5.0 from 5 reviews
Sfouf
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Author:
: Cakes
Cuisine: Middle Eastern
Serves: 8
Ingredients
  • 3 cups (300 gr.) of very fine semolina flour
  • 2 cups (200 gr.) of all-purpose flour
  • 2 cups (250 gr.) of sugar
  • 1 ½ cup of almond or regular milk (about 300 ml)
  • 1 cup (200 ml) of vegetable oil
  • 1 tablespoon of turmeric
  • 2 ½ teaspoons of baking powder
  • 3-4 tablespoons of pine nuts
  • 2 tablespoons of tahini
Instructions
  1. Preheat oven to 180 °, brush the bottom and the sides of a cake pan with tahini, and put it on the side;
  2. In a bowl, mix flour, baking powder, semolina, oil, turmeric, sugar and then add the milk;
  3. Mix until you obtain a smooth paste;
  4. Pour the mixing into the mold;
  5. Tap the pan on the kitchen table to unify the surface of the cake;
  6. Sprinkle with pine nuts and bake the sfouf for about 25 minutes.

Sfouf. Gâteau de semoule et curcuma. 

gateau à la curcuma

Avez-vous déjà entendu ce mot ? Il est chouette, n’est-ce pas ? Le sfouf, c’est un gâteau libanais réalisé avec de la semoule et du curcuma. Je l’ai goûté récemment dans un joli café ici, à Montréal, qui porte son nom et je l’ai tout de suite adoré. Vous devinez ma surprise quand en cherchant la recette sur Internet, j’ai découvert que les œufs ne figurent pas parmi ses ingrédients et qu’il faut graisser le moule à gâteau avec du tahini… En termes simples, je l’ai encore plus aimé ! Le sfouf est un gâteau délicieux, et avec sa texture moelleuse il deviendra parfait pour le petit déjeuner avec une tasse de café, mais aussi pour une soudaine envie de douceur sucrée…

5.0 from 5 reviews
Sfouf
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Author:
: Gateaux
Cuisine: Middle Eastern
Serves: 8
Ingredients
  • 3 tasses (environ 300 gr.) de farine de semoule très fine
  • 2 tasses (environ 200 gr.) de farine tout usage
  • 2 tasses (environ 250 gr.) de sucre
  • 1 ½ tasse de lait d’amande ou normal (environ 300 ml)
  • 1 tasse (environ 200 ml) d’huile végétale
  • 1 cuillère à soupe de curcuma
  • 2 ½ cuillères à café de levure
  • 3-4 cuillères à soupe de pignons
  • 2 cuillères à soupe de tahini
Instructions
  1. Préchauffez le four à 180 °C, badigeonnez le fond et les bords d’un moule à gâteau avec le tahini, réservez ;
  2. Dans un saladier, mélangez la farine, la levure, la semoule, l’huile, le curcuma, le sucre, puis ajoutez le lait ;
  3. Mélangez jusqu’à obtenir une pâte bien homogène ;
  4. Versez le pétrissage dans le moule ;
  5. Tapotez le moule sur la table de la cuisine pour unifier la surface du gâteau ;
  6. Saupoudrez de pignons et enfournez le sfouf environ 25 minutes.

Sfouf. Dolce di semola e curcuma.

curcuma mosit cake

5.0 from 5 reviews
Sfouf
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Author:
: Dolci
Cuisine: Middle Eastern
Serves: 8
Ingredients
  • 3 tazze (300 gr.) di farina di semola fine
  • 2 tazze (200 gr.) di farina 00
  • 2 tazze (250 gr.) di zucchero
  • 1 ½ tazza (circa 300 ml) di latte di mandorle o latte vaccino
  • 1 tazza (200 ml) di olio vegetale
  • 1 cucchiaio di curcuma in polvere
  • 2 ½ cucchiaini rasi di lievito per dolci
  • 3-4 cucchiai di pinoli
  • 2 cucchiai di tahina
Instructions
  1. Preriscaldate il forno a 180 °, ungete bene il fondo e le pareti di uno stampo con la tahina, tenete da parte;
  2. In una ciotola mescolate la semola, la farina, il lievito, l' olio, la curcuma, lo zucchero, mescolate e poi aggiungete il latte;
  3. Mescolate fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo;
  4. Versate l'impasto nello stampo;
  5. Date dei colpetti allo stampo in modo da unificare la superficie della torta;
  6. Cospargete di pinoli e infornate a circa 25 minuti il vostro sfouf.
 

sfouf

29 thoughts on “Sfouf

  1. I remember trying out a sfoof recipe some months back because I was intrigued by the combination of semolina and turmeric in a cake. The one you made looks great! Happy Fiesta, Margherita!

  2. I love the idea of this cake and the turmeric gives it such a gorgeous color! It’s so fun that you’ve highlighted here something that I’m not familiar with because I love learning about “new” to me recipes! I imagine this is vegan, too.

    Thanks for bringing this to Fiesta Friday!

    Mollie

    1. Eccomi… dopo i “fochi”, come si dice a Firenze… si, semola e non semolino! Vedrai che ti piacerà tantissimo! Un bacione!

  3. Marghe, oggi mi hai fatto conoscere una nuova ricetta che porta in tavola il sole, fatta con la mia amata curcuma! Come non salvarla? Vorrei essere molto più esperta e “preparata” sui cibi internazionali, ma il bello dell’ignoranza, in cucina, è che così c’è sempre la voglia di scoprire, imparare e… testare! Ho tutti gli ingredienti , tahina compresa! :-)

  4. Che nome simpatico che ha questa torta libanese :) Non la conoscevamo, ha un colore stupendo e solare e come tutte le tue ricette è particolarissima e invitante *.* Ne rubiamo due quadrotti e andiamo a letto felici!
    Un abbraccio grande!

  5. Un nome che è tutto un programma, e mi piace tantissimo, anche la tua rivisitazione! Vorrei allungare la mano e rubarne un paio, perché ormai la colazione è bel che digerita e vorrei tanto una merenda di metà mattina. Sempre sul pezzo tu ed i tuoi piatti, nuovi e golosamente invitanti!! Un abbraccio!
    PS: ho finito lo sciroppo d’acero e ho comprato l’unico che c’era al supermercato…ho speso 10 euro per una bottiglietta da 200 ml e pensavo al tuo post sullo sciroppo d’acero…e ti ho invidiata tantissimo :*

    1. eheheh ragazze ma come si fa?!?! Io vorrei organizzare una spedizione internazionale ed accontentarvi tutte… se riesco a non partire carica come sempre vedo di mettermi un barattolo in valigia quando verrò a giugno…

  6. non sappiamo se lo sai, ma qui adoriamo tutto ciò che prevede la curcuma. Tempo fa l’uomo di casa aveva pure osato lamentarsene, ma, una volta scoperte le sue virtuose proprietà leggendone su internet (e ignorando noi che continuavamo a ripetergliele da tempo), da un giorno all’altro ha cambiato idea e ha preso ad adorare la curcuma forse più di noi. Ma per tornare a questa torta: che meraviglia!! Utilizzando del latte di mandorle, poi, è totalmente veganizzabile!! E siccome di giallo non se ne ha mai abbastanza, secondo te cosa ne uscirebbe fuori se sostituissimo la farina di semola con della farina di mais?? bacio grande.

    1. Ragazze scusate tanto, ma mi ricollego adesso dopo aver pubblicato questa ricetta… a proposito della farina di mais non saprei che dire… mi sentirei di non sostituire la semola al 100%, vi consiglierei di fare magari metà e metà… non avendo uova non vorrei che poi non stesse insieme…. se poi riuscite fatemi sapere che della farina di mais io sono una grandissima estimatrice… quasi come “l’uomo di casa” con la curcuma! Un bacione

  7. Mi piace questa torta, semplice, rustica. Leggo la lista degli ingredienti ed è come se potessi sentirne il sapore. Mi piace la curcuma, la farina di semola, il latte di mandorla. Lo zucchero a velo, quei pinoli, e il tuo smalto ^.^ baci Marghe!a

  8. Marghe arrivo un po’un ritardo qui, ma so che la porticina è sempre aperta.
    Io credo di non averla mai usata la curcuma, ovviamente è in dispensa. Figuriamoci se poteva mancare. Ma non riesco, almeno per ora a fantasticare moltissimo. Ho giusto qualche libro da cui trarre ispirazione. Oppure, mi accomodo qui che da te c’è sempre da imparare.
    Un super abbracciooooo

  9. Adoro la cucina libanese e forse dovrò lamentare l’assenza di questo dolce nel ristorante dove vado a mangiare di solito i miei piatti preferiti. Ho preso nota però e forse una sera il dolce me lo porto da casa e lo offro io a loro. ;)
    Un abbraccio

  10. Margherita bella questa tua torta è una meraviglia perché e si che lo sai perché: perché c’è la tahina!!!!Il nome poi merita e ci credi che nella dispensa ho giusto giusto del semolino?La tahina invece c’è sempre per cui mi sa domani mattina il signor russo farà colazione in Libano!;-)

    1. hehehe io ancora me li ricordo i tuoi mitici grissini con la tahina… tanto buoni quanto erano brutte le mie foto! I miei ossequi al signor gambero russo, sono onorata che possiate gustarvi il primo caffè della mattina con questa torta!

  11. Ma dai che dolce interessante!!! E il passaggio della teglia con il thaini al posto del burro è affascinante!!! Sempre splendide cosette a casa tua ?

  12. Ciao. Tutte le ricette che pubblichi sono una meraviglia. Specialmente i dolci. Le indicazioni sono precise. Unico suggerimento: aggiungerei le dimensioni della tortiera o teglia. Ad es per questa tortina deliziosa. Grazie.

    1. Ciao Chiara! Rientro oggi nel mio blog dopo un LUUUUUNGO periodo di assenza, quindi leggo adesso il tuo commento. Grazie mille del consiglio, in effetti ha molto senso!

Rispondi a Alice Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.